PRESENTAZIONE


Le principali differenze in termini di regolamento rispetto al tennis, a parte le dimensioni ridotte del campo (metri 13,90 x 7), la maggiore altezza della rete (1,35 al centro), l’assenza dei quadranti del servizio, la presenza di griglie per l’esecuzione del servizio, l’utilizzo esclusivo della racchetta “Artengo PR700 junior” e della pallina “Artengo TB700 Giallo-Rosso”, sono le seguenti:

– il giocatore che serve ha a disposizione un solo servizio;

– al momento dell’impatto della racchetta con la palla, il giocatore che serve deve avere almeno un piede all’interno della griglia del servizio (nel caso del City-in-Padel, deve calpestare con un piede il proseguimento esterno della linea divisoria dei quadranti del servizio del Padel). Il giocatore al servizio deve colpire la palla con un diritto dopo che questa ha rimbalzato una volta a terra. La palla deve poi rimbalzare nel campo giusto del lato opposto.

– il giocatore al servizio (o, in doppio, il compagno del giocatore al servizio) non può eseguire di volo il colpo successivo al servizio.

– in doppio, il giocatore che per primo nella coppia colpisce la palla di volo è l’unico abilitato a colpire la palla di                                                                    volo per tutta la durata del punto.